Roberto By

Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete


La cucina italiana ha perso il suo Maestro indiscusso da circa quarant’anni: Gualtiero Marchesi. Nelle ultime 72 ore post, tweet, articoli, hanno invaso la rete. Le prime pagine dei giornali italiani non mancano all’appello. Stessa cosa per i principali telegiornali, quello regionale Rai Lombardia ha aperto il 27 dicembre con la notizia della sua scomparsa.
Riconoscimento e ricordi da parte del sindaco di Milano Giuseppe Sala e dal Ministero degli affari esteri, per restare in Italia. All’estero la Francia, nella quale Marchesi si formò almeno in parte, che tanto amò e dalla quale cercò anche di distaccarsi per trovare una propria strada, lo ricorda oggi: Yannick Alleno e Paul Bocuse, solo per dirne due, lo hanno ricordato nei rispettivi profili social. Abbiamo cercato di scegliere alcuni pezzi che, andando oltre il riassunto della biografia umana e professionale, avessero un taglio più personale, per un tributo al Signor Marchesi che cerchi di rispecchiarne e rispettarne la figura
Buona lettura.

1. Un coccodrillo esclusivamente elogiativo forse non sarebbe piaciuto neanche a lui, così esordisce il ricordo di Leonardo Romanelli. Tratteggia la figura del cuoco e in parte anche quella dell’uomo, senza nascondere anche i lati più ruvidi di chi ha avuto il merito di “…mostrare una strada che lui riteneva la migliore, e stava agli altri percorrerla..”

Leggi l’articolo completo su Intravino

 

2. Del rapporto tra Marchesi e l’arte in tutte le sue forme già si sa e si è detto molto. La musica e il pianoforte furono galeotti per l’unione con Antonietta Cassisa, sua insegnante di pianoforte prima, compagna per la vita poi. Questo pezzo ricorda il rapporto con questa figura femminile, scomparsa solo sei mesi prima di Marchesi, e ci mostra un ritratto privato del cuoco, Marchesi papà e marito, attraverso gli occhi delle sue due figlie.

Leggi l’articolo completo su Corriere Cucina

 

3. Il racconto dell’ispirazione e del processo creativo che portavano ai suoi piatti “….Perseguendo l’armonia, equilibrio instabile tra forme, consistenze, colori..”. Ma anche la quotidianità delle sue escursioni gastronomiche alle tavole degli altri; sempre alla ricerca della qualità, senza disdegnare affatto una cucina saporita e del territorio, dalla quale trarre ispirazione e da godersi fino all’ultimo boccone, anche facendo la scarpetta.

Leggi l’articolo completo su Corriere Cucina

 

4. Edoardo Raspelli ripercorre da testimone la storia di Marchesi. Il “miracolo” Marchesiano in una Milano degli anni di piombo, nella quale una cucina spesso pesante imperversava tra fiumi di panna. Arriva lui, con un retroterra familiare di accoglienza e ristorazione e una fresca formazione in Svizzera e Francia. Senza false ipocrisie Raspelli ricorda anche incrinature nel loro rapporto, ma rimane la certezza di doverlo rimpiangere ancora.

Leggi l’articolo completo su La Stampa Cucina

 

5. Uno degli allievi più noti di Marchesi, Carlo Cracco, stringato sui social immediatamente dopo aver appreso la notizia, a distanza di 24 ore racconta la sua esperienza accanto a Marchesi. Accenti di una storia professionale sentita anche a livello personale, riconoscenza, e attribuzione a Marchesi del valore che merita. Lo sguardo è quello di chi, oltre a chiamarlo maestro come tutti, l’ha avuto davvero come maestro e ha fatto tesoro dei suoi insegnamenti.

Leggi l’articolo completo su Identità Golose

Roberto
Roberto
About me

Impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante "flâneur", almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare, alle arti visive, alla lirica e alla lettura dell'opera omnia di Balzac. Restando coi piedi per terra coltivo queste attività come passioni personali, quando posso, nel tempo libero. Scrivo di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore credo siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove.

YOU MIGHT ALSO LIKE

assaggi23
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
March 23, 2018
assaggi 17_03
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
March 14, 2018
assaggi 23_02
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
February 22, 2018

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *