Roberto By

Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete


Gli assaggi di questa settimana: tanto fumo e tanto sapore, tutto sull’affumicatura; critica gastronomica e senso critico da sviluppare; un singolare reportage gastronomico alle Isole Fær Øer; la riduzione della plastica nell’ambiente passa anche attraverso cannucce fatte con la pasta; abbinamento di caratteri tra vino e personalità del bevitore, un pairing psicologico.
Buona lettura!

1 ) Tutto sull’affumicatura, la cucina contemporanea cuoce e condisce i propri piatti con note affumicate. Cloches che alzate al tavolo liberano volute di fumo cariche di sentori. Nessuna recente scoperta, tecnica antichissima per la conservazione del cibo.
Oggi, testi di riferimento, con nozioni specifiche (ad esempio le differenti note date da differenti tipi di legno arso) e chef dai quali prendere ispirazione ci possono introdurre in questo mondo di aromi intensi, riproducibile anche a casa.

Leggi l’articolo completo su Corriere Cucina

 

2 ) Il senso critico della critica gastronomica forse andrebbe maggiormente esercitato, con due misure: lodi da una parte ma anche critiche costruttive dall’altra, per uno sviluppo muscolare equilibrato del senso critico stesso.

Leggi l’articolo completo su Dissapore

 

3 ) Sui gusti a tavola non si discute, giusto? Anche davanti a gusti…discutibili. Una storia singolare e un caso unico di ristorazione. Quello narrato nell’articolo è il viaggio gastronomico di una reporter del New Yorker ai confini del mondo ma sopratutto ai confini del gusto. Isole Fær Øer, tra Norvegia e Danimarca, ricche in molluschi e crostacei che però vengono puntualmente disprezzati dagli abitanti che prediligono cibi che molti potrebbero trovare estremi. Tutto questo non ha impedito alla New Nordic Cuisine di arrrivare fin qui e conquistare una stella Michelin, in un ristorante con una cucina completamente del territorio.

Leggi l’articolo completo su Il Post

 

4 ) La ristorazione dà il proprio contributo per trovare soluzioni alternative alla plastica. Due ristoranti inglesi, e a breve anche McDonald’s UK, stanno dando l’esempio con le cannucce, che a breve verranno sostituite con quelle di carta o addirittura fatte con la pasta.

Leggi l’articol completo su Il Fatto Alimentare

 

5 ) Se si può parlare di personalità e carattere di un vino allora perché non trovare quello, o quelli, che si abbinano alla propria di personalità? Tante le sfumature nel vino quante quelle nel carattere umano. Il libro di Filippo Bartolotta, oltre a un excursus di sapere enologico e storia del vino, cerca di rispondere alla domanda del titolo stesso del libro: di che vino sei? 12 i profili individuati e associati tutti i vini con le caratteristiche giuste per quel tipo di persona.
Insomma gli abbinamenti possibili del vino si ampliano alla sfera psicologica.

Leggi l’articolo completo su Gambero Rosso

Roberto
Roberto
About me

Impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante "flâneur", almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare, alle arti visive, alla lirica e alla lettura dell'opera omnia di Balzac. Restando coi piedi per terra coltivo queste attività come passioni personali, quando posso, nel tempo libero. Scrivo di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore credo siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Assaggi 02_02
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
February 01, 2018
assaggi 1_12
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
December 01, 2017
champagne
Champagne, mon amour. Consapevolmente.
November 23, 2017

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *