Roberto By

Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete


Gli Assaggi di questa settimana: l’intervista a un pasticcere, Mauro Morandin, spunto per ampie riflessioni; riapre il Jules Verne sulla Tour Eiffel; la famiglia Cerea raggiunge un nuovo traguardo e scala la Torre Allianz a Milano City Life; Crippa e la sparizione della carta canonica al ristorante; consigli e avvertenze prima di iniziare a scrivere di vino, tutti validi tranne uno. Buona lettura!

1 ) Un’intervista a un pasticcere, Mauro Morandin, diventa spunto di riflessione sull’evoluzione nel tempo della tecnologia in pasticceria. Quantità e qualità, valore del tempo ed elogio della lentezza quando vuol dire cura e dimensione umana, artigianale, unita però a una mentalità industriale. Le macchine al servizio dell’esperienza dell’uomo, che non delega tutto alla tecnologia.

Leggi l’articolo completo su Reporter Gourmet

 

2 ) Spazzate via le polemiche, il Jules Verne riapre a Parigi. Nuova sala e nuovo chef, Frédéric Anton, che all’attivo ha già un ristorante tre stelle Michelin.

La vista su Parigi tutta da gustare dalle vetrate al secondo piano della Tour Eiffel, la cucina di Anton da gustare 7 giorni su 7 grazie a una brigata di 60 elementi, oppure, almeno virtualmente, in questo articolo di Gilles Pudlowski.

Leggi l’articolo completo sul blog di Gilles Pudlowsky

 

3 ) Fare impresa con la ristorazione conciliando alta qualità e numeri importanti? Si può, basta saper diversificare. La famiglia Cerea l’ha capito da tempo e al tre stelle a Brusaporto affianca attività parallele. L’ultima? La conquista del comparto food&beverage all’interno della Torre Allianz di City Life Milano, non male davvero.

Leggi l’articolo completo su Affari Italiani

 

4 ) Enrico Crippa opera una nuova svolta al Piazza Duomo: via la carta e si pasteggia solo seguendo un percorso predefinito, quello dei menu degustazione, che sono più di uno e consentono comunque di poter operare una scelta, sebbene meno modulabile della carta. Lo chef ha scritto anche una lettera per spiegare le motivazioni della scelta.

Leggi l’articolo completo su Identità Golose

 

5 ) Quanto può essere difficile scrivere di vino? A quali e quante critiche ci si espone? Almeno nove, elencate in questo articolo, tutto sommato legittime e delle quali si può tenere conto prima di impugnare la penna. Ce n’è una decima però che proprio non va giù all’autore.

Leggi l’articolo completo su Intravino

Roberto
Roberto
About me

Impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante "flâneur", almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare, alle arti visive, alla lirica e alla lettura dell'opera omnia di Balzac. Restando coi piedi per terra coltivo queste attività come passioni personali, quando posso, nel tempo libero. Scrivo di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore credo siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Assaggi 27_04
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
April 27, 2019
toast vegetariano
TOAST VEGETARIANO CON PATE’ D’OLIVE
April 15, 2019
assaggi 08_03
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
March 08, 2019

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *