Roberto By

Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete


Gli Assaggi di questa settimana: 20 anni di Oldani, chef vulcanico di idee; l’Amarone frena la produzione e punta sull’aumento delle vendite; Pino Cuttaia un insolito percorso e nuovi progetti per il futuro; la top five dei piatti da ristorante turistico; il catering come via di ingresso un po’ più facile al mondo della ristorazione. Buona lettura!

1 ) Ripercorriamo le idee in cucina di Davide Oldani, dal 2000 a oggi. Una cucina totale che dall’idea di una ricetta arriva a progettare posate, piatti, un design sempre funzionale al servizio del contenuto che è il vero interesse di un cuoco. Un vulcano di idee Oldani, anticipatore di mode e modi nella ristorazione.

Leggi l’articolo completo su Repubblica Sapori

 

2 ) L’Amarone frena, la legge della domanda e dell’offerta rischia di essere sbilanciata verso la seconda. Da qui la richiesta del Consorzio di tutela vini Valpolicella di dare uno stop a nuovi vigneti per i prossimi tre anni. Produrre di meno e concentrarsi a vendere meglio.

Leggi l’articolo completo su Corriere Cucina

 

3 ) Pino Cuttaia è la dimostrazione vivente che in cucina un punto di arrivo comune, le due stelle Michelin, può avere una miriade di punti di partenza diversi. Niente istituto alberghiero ma seminario e fabbrica da ragazzo per questo chef che è entrato e uscito dalle cucine in maniera del tutto casuale da ragazzo, salvo poi capire che era la propria strada, quella giusta. Un’insolita gavetta per l’Italia e un virtuoso ritorno in Sicilia, dove costruire qualcosa per sè e per il proprio territorio anche, Licata e la Sicilia.

Leggi l’articolo completo su Corriere Cucina

 

4 ) Romanelli ci racconta la fenomenologia del “mangificio” turistico: i cinque piatti più gettonati e che identificano ristoranti per turisti nelle grandi città. Spesso piatti simbolo/feticcio dell’immagine della cucina italiana, che avrebbe invece una varietà infinita di possibilità da offrire, anche con uno scontrino contenuto.

Leggi l’articolo completo su Quinto Quarto di Leonardo Romanelli

 

5 ) Una via di ingresso diversa alla ristorazione, non un ristorante ma un catering. Un po’ per scelta ma sopratutto per necessità è la strada intrapresa da un gruppo di giovani ragazze. Impegno e pochi soldi all’inizio, perseveranza e arrivano col tempo i primi risultati. Il catering diventa anche Bistrot ed è l’occasione per affrontare temi come la sostenibilità ambientale e la lotta agli sprechi alimentari.

Leggi l’articolo completo su Vice

Roberto
Roberto
About me

Impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante "flâneur", almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare, alle arti visive, alla lirica e alla lettura dell'opera omnia di Balzac. Restando coi piedi per terra coltivo queste attività come passioni personali, quando posso, nel tempo libero. Scrivo di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore credo siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Assaggi 18_05
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
May 18, 2019
assaggi22
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
June 22, 2018
Il panino olimpico di Tommaso Arrigoni
Olimpiadi: in Brasile, con gusto
August 05, 2016

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *