Roberto By

Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete


Gli Assaggi di questa settimana: a San Francisco un nuovo tre stelle, ma la notizia è che lo chef è donna; pizzaioli italiani all’estero, boom di richieste per consumatori sempre più esigenti; il nuovo laboratorio di Iginio Massari, ovvero come aumentare la quantità sposando la tecnologia senza abbassare la qualità; il menu della cena di gala alla Prima della Scala firmato Daniel Canzian; stazioni ferroviarie francesi e ristorazione, il Train Bleu alla Gare de Lyon. Buona lettura!

 

1 ) San Francisco ha un nuovo tre stelle, l’Atelier Crenn, ma la vera notizia è che alla guida del locale c’è uno chef donna, Dominique Crenn. Occasione utile per fare il punto sulla situazione: 120 tristellati nel mondo, e se sui cinque guidati da donne ben due si trovano in Italia (Enoteca Pinchiorri e Dal Pescatore) con questi numeri c’è poco da stare allegri, ancora troppo poche le tre stelle “rosa”.

Leggi l’articolo completo su Corriere Cucina

 

2 ) Pizza buona solo in Italia? Non è detto, il boom della pizza e, meglio ancora, di quella di qualità ha fatto crescere il mercato anche all’estero. Bando ai pregiudizi che vedevano la pizza come junk food fuori dai confini del nostro Paese. Con buona pace di Napoli, che nel cuore di molti è ancora la vera patria della pizza, un’ottima pizza la si può gustare anche a Copenhagen, Bruxelles e Parigi, merito di bravi e giovani pizzaioli che per un motivo o per l’altro sono emigrati. E in tutto questo scopriamo anche lo zampino dei social e di youtube.

Leggi l’articolo completo su Munchies

 

3 ) Come far convivere una produzione pasticcera artigianale con una domanda sempre crescente? La risposta viene da un signore con grande esperienza acquisita nei decenni e grande popolarità conquistata negli ultimi anni. Stiamo parlando di Iginio Massari, che ha completamente rinnovato e ampliato il proprio laboratorio di produzione. Scopriamo così come tecnologia moderna e manualità tradizionale convivono e continuano a consentire di sfornare delizie che coniugano quantità a qualità.

Leggi l’articolo completo su Gambero Rosso

4 ) La Prima della Scala è stasera. Non potevamo che scegliere il lato gastronomico della questione, che quest’anno sembra anche più rilevante. Sarà merito dello chef Daniel Canzian? Del menu studiato con accuratezza, dagli ingredienti ai piatti, fino alla scansione delle portate, suddivisa in atti come fossimo a teatro? Per sapere tutto ma proprio tutto sul versante mangereccio dell’evento musical-mondano dell’anno leggete questo articolo.

Leggi l’articolo completo su Il Sole 24 Ore

 

5 ) Stazioni ferroviarie e ristorazione in Francia: un connubio sempre più fortunato negli ultimi tempi. Merito di locali storici dall’indiscusso fascino e di nuove brigate in cucina, sotto la guida di nomi affermati. È il caso del Train Bleu, lo spettacolare ristorante della Gare de Lyon, oggi sotto la guida di Rostang in cucina, grandi classici nei piatti e nel servizio.

Leggi l’articolo completo su Les pieds dans le plat

Roberto
Roberto
About me

Impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante "flâneur", almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare, alle arti visive, alla lirica e alla lettura dell'opera omnia di Balzac. Restando coi piedi per terra coltivo queste attività come passioni personali, quando posso, nel tempo libero. Scrivo di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore credo siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove.

YOU MIGHT ALSO LIKE

FullSizeRender-02-06-19-17-02-2
Napoletana o romana? La pizza di qualità spopola a Milano e dintorni
June 06, 2019
toast vegetariano
TOAST VEGETARIANO CON PATE’ D’OLIVE
April 15, 2019
Water_Color_Art_Effect_20190415102838684
PIADINA AL PIATTO CON PROSCIUTTO DI PRAGA, BRIE E RUCOLA
April 15, 2019

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *