Roberto By

Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete


Gli assaggi di questa settimana: le motivazioni che portano gli italiani al ristorante in un’indagine Doxa; Guida Gambero Rosso 2019 Milano e Lombardia, veri centri gastronomici d’Italia; tarte citron un classico e dodici interpretazioni a Parigi; Simone Zanoni declina il lusso in versione sostenibile a Parigi; auguri alla Mère Brazier, 123 anni dalla nascita. Buona lettura!

1 ) Uno studio di groupon commissionato alla Doxa analizza le motivazioni che spingono gli italiani al ristorante. Oltre il piacere della tavola, la socialità e la voglia di sperimentare nuove filosofie di cucina stimolano gli italiani ad uscire di casa. La curiosità di vedere classici rivisitati e la voglia di un’esperienza nuova e diversa ma che appaghi il palato.

Leggi l’articolo completo su Agrodolce

 

2 ) Guida Gambero Rosso Milano e Lombardia 2019.
Cosa ci dice? Forse quello che già sapevamo: una conferma ancora più decisa di quanto Milano stia diventando capitale gastronomica d’Italia. E non certo o non solo per merito di cotoletta e panettone. Che si parli di ristoranti Gourmet, etnici di qualità, pizzerie napoletane doc e non, cocktail bar o una più che dignitosa ristorazione da tutti i giorni che soddisfi il palato senza affaticare il portafoglio, Milano offre molto. E se venisse voglia di un dolce? Tante le nuove pasticcerie in stile francese, senza tralasciare eccellenze nostrane con nomi come Massari a due passi dalla Madonnina.

Leggi l’articolo completo su Gambero Rosso

 

3 ) La torte citron: un classico della pasticceria francese. Dolce dell’equilibrio tra dolcezza, cremosita e acidità. Semplice e rassicurante, ma soggetta a interpretazioni.
Nell’articolo ne trovate dodici per un itinerario unico attraverso una Parigi dolce e agrumata, con la possibilità di scoprire una selezione di ingredienti che conduce anche a limoni biologici siciliani e olio d’oliva del nostro sud.

Leggi l’articolo completo su L’express

 

4 ) Italiani che fanno bene all’estero, Simone Zanoni rientra in questa categoria con un percorso del tutto personale e prestigioso. Un passaggio da Gordon Ramsay a Versailles e poi a Parigi nel ristorante mediterraneo di un hotel cinque stelle. Una nuova stella l’ha conquistata Simone alla guida di Le George. Una forma di ristorazione, quella di hotel, che sta conoscendo una nuova giovinezza. Lotta agli sprechi e sostenibilità (un orto a Versailles, il compostaggio dei rifiuti) sono i suoi nuovi traguardi, per un lusso contemporaneo e più sensibile a questi temi.

Leggi l’articolo completo su Gambero Rosso

 

5 ) Auguri alla Mère Brazier festeggiata persino da un doodle Google per la ricorrenza dei 123 anni dalla sua nascita. Lionese, vera pioniera delle donne stellate in cucina e prima ad ottenere sei stelle Michelin divise in due locali. Solo molto tempo dopo gli uomini la raggiungeranno. Una donna simbolo oltre che maestra di quello che poi sarà il Papa della gastronomia francese, Paul Bocuse.

Leggi l’articolo completo su Le Huffington Post

Roberto
Roberto
About me

Impiegato a tempo indeterminato, ma aspirante "flâneur", almeno nei sogni; un ozio creativo nel quale dedicarsi completamente alla buona tavola, al cucinare, alle arti visive, alla lirica e alla lettura dell'opera omnia di Balzac. Restando coi piedi per terra coltivo queste attività come passioni personali, quando posso, nel tempo libero. Scrivo di cibo perché amare qualcosa e voler comunicare questo amore credo siano una cosa sola, da gourmand aspirante gourmet, sempre pronto ad imparare cose nuove.

YOU MIGHT ALSO LIKE

assaggi 14_09
Assaggi web: sempre più cibo, gli articoli degli altri in rete
September 14, 2018
corsi ristoratori digitali
I miei corsi per ristoratori digitali? Scoprili qui!
September 18, 2017
I proprietari del ristorante Flora a Busto Arsizio
Flora: una bella scoperta
July 03, 2017

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *